Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it
                           comune         uisp
Vigliano Biellese 17/05/2015
16° Gruppo

La gara podistica denominata “ la camminata nella storia “ , organizzata dagli amici del ciclo di Vigliano biellese è diventata oramai una consuetudine per i componenti del gruppo G Cattaneo di Borgo Vercelli . In occasione della sua 8^ edizione , domenica 17 maggio , i podisti borghini sono intervenuti a numero ridotto in quanto una parte del gruppo ha preso parte ad un’ altra manifestazione organizzata a Costanzana . Come al solito gli organizzatori hanno dato la possibilità di scegliere tra 4 percorsi , uno facile di km 6 attorno al centro abitato , uno di 16, uno di 24 ed uno di 30 km. I tre percorsi più lunghi sono resi difficili dai numerosi tratti di salita e dalle discese pericolose a causa di sassi e radici sporgenti . Il nome “ camminata nella storia” deriva dal fatto che lungo i percorsi più lunghi si incontrano molti monumenti del passato quali i castelli di Valdengo , Ternengo e Zumaglia , numerose chiese e monasteri , per cui la corsa riporta i protagonisti indietro nel tempo. In occasione di questa edizione Gabriele e Nino si sono cimentati nella competizione più impegnativa , i fatidici 30 km . La distanza la dice già lunga sull’ impegno necessario a portare a termine la gara , ma la difficoltà è esaltata in modo particolare dai circa 650 metri di dislivello positivo che devono affrontare i partecipanti . I nostri due podisti sono quindi partiti dopo avere elaborato una strategia di gara , consistente nel risparmiare il massimo delle forze in salita , nello sfruttare tutti i ristori per integrare gli zuccheri ed i liquidi persi e nel dare il massimo in discesa e nei tratti pianeggianti . Entrambi contavano sul reciproco sostegno morale alla stregua di due cavalieri templari . Le salite si sono dimostrate subito impegnative fin dal 2° chilometro e tuttavia la fatica non ha impedito di godere dello splendido paesaggio costituito da una vegetazione rigogliosa e selvaggia , dai numerosi paesi e frazioni sfiorati o attraversati . Il numero di podisti che hanno affrontato la gara dei 30 chilometri è stato esiguo rispetto a quello dei percorsi più brevi , così Nino e Gabriele si sono trovati a correre quasi in solitario . Sono stati sorpassati al 4 ° chilometro da 2 atleti del gruppo podistico La Tigre , ma sono stati lasciati alle spalle dei borghini al secondo ristoro a causa della loro sosta prolungata . Poi nuovamente il sorpasso e di nuovo il recupero e così via per tutta la gara come se fosse un gioco. Punto più impegnativo è stato il tratto di ascesa al bricco di Zumaglia , ma da questo punto la gara è diventata più dolce . Al 25 ° chilometro circa Nino e Gabriele ormai esausti si sono sentiti chiamare per nome e incitati da qualcuno che li aveva riconosciuti . A sorpresa riconoscono e salutano il dr Carlo Angelini , borghino e medico dell’ ospedale di Vercelli . Gli ultimi chilometri si consumano a Vigliano , tra le vie cittadine , il caldo e la stanchezza creano una grande sofferenza che si tramuta in gioia all’ apparire del traguardo . Una simpatica medaglia ricordo viene posta al collo dei due podisti felici e soddisfatti della loro gara. Il gruppo podistico di Borgo Vercelli si classifica 16° tra i gruppi partecipanti alla gara , mentre nella classifica sociale Mattea Giovanni , alias “ Nino “ , grazie a questa gara supera Gian Luca Sassone che retrocede in seconda posizione , mentre Gabriele Balzaretti diventa il detentore del maggior numero di chilometri percorsi dall’ inizio dell’ attività 2015 e può ancora sperare di raggiungere a fine anno il podio . Si prevede quindi una bella ed animata competizione tra i componenti del gruppo.
Gabriele

Torna in home