Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it
                           comune         uisp
Altro primo posto per il gruppo ai Cappuccini. La camminata della Storia,
vista da un nostro podista.

Domenica 19 maggio il gruppo podistico G . Cattaneo ha preso parte alla 6^ camminata nella storia gara podistica organizzata dagli amici del ciclo di Vigliano Biellese . E’ stata la 14^ gara podistica relativa all’ attività 2013 , con inizio alla prima domenica di marzo e termine all’ ultima di novembre . E’ una manifestazione che , grazie all’ incantevole percorso e alla curata organizzazione , vede persino giungere pulman di podisti da Bergamo e da altre lontane contrade . Il “ Cattaneo “ ha schierato in questa occasione 16 atleti , che hanno affrontato , secondo le proprie capacità , tre percorsi da 9-16 e 24 km. Le pessime condizioni metereologi che degli ultimi giorni , hanno concesso almeno una tregua ed i podisti hanno così potuto correre senza essere turbati dalla pioggia . La gara si snodava tra le prealpi biellesi , partendo da Vigliano Biellese a 220 metri di altitudine , fino a raggiungere il Bricco di Zumaglia a quasi 700 metri di altezza per il percorso più lungo . E’ senza dubbio una gara impegnativa a causa delle salite , dei tratti fangosi e degli antichi sentieri realizzati con le pietre di fiume . Si corre in un ambiente completamente diverso da quello in cui siamo abituati a vivere . Non si odono suonerie di cellulari , motori rombanti , schiamazzi o il vociare di persone arrabbiate . L’ udito non viene disturbato da suoni sgradevoli , è invece allietato dal frusciare delle foglie dei maestosi faggi e castagni , dal cinguettio di volatili , dallo scorrere dei ruscelli , dal muggito di mucche assonnate e dal ronzare delle laboriose api. Non si percepisce l’ odore dei gas di scarico dei motori o degli svariati prodotti chimici utilizzati nelle attività umane , ma il profumo dei sambuchi e delle robinie .. La chiamano camminata nella storia , poiché si corre tra castelli medioevali , tra monasteri e chiese che hanno visto e superato eventi riportati sui libri di scuola . Si corre tra quei sentieri dove più di 1.000 anni fa Arduino di Ivrea combatteva contro vescovi ed imperatori , e dove più tardi Dolcino e gli apostolici compivano razzie …….. Eppure correndo tra le vecchie case di quelle montagne , nella pace assoluta , lontano dai falsi bisogni e dal falso benessere quella camminata nella storia , è diventa la camminata della nostra storia. La mente sollecitata dal profumo di soffritto di cibi cotti sulla stufa a legna e addirittura dall’ odore delle stalle che per nulla risulta sgradevole , anzi piacevole, riportano chi è già negli “ anta “ indietro di qualche decennio , quando con la nonna verso sera si andava a prendere il latte appena munto dai contadini . E mentre si sale su quelle ripide chine si ritorna bambini , condotti per mano dai propri genitori a scoprire un mondo semplice , ma reale…..
"Gabriele"

Torna alle news